lunedì 19 gennaio 2015

Saki - sottotitoli episodio 03



 

Se avevate finito i pop-corn dopo i primi due episodi, correte a comprarli! O l'ansia si farà mangiare tutte le unghie...meglio ingozzarsi di schifezze!  

Ormai siamo entrati nel vivo. Ancora le motivazioni di Saki sono oscure ma una cosa la sappiamo...Nomura sembra proprio essere la sua prossima "vittima". Dopo essere riuscita ad intrecciare una relazione con lui riesce a scoprire con molta abilità il "segreto" gelosamente custodito dal nostro avvocato. E ovviamente viene immediatamente sfruttato. 
Intanto c'è qualcosa che non va anche con Hayato. I suoi sentimenti sono strani.  Sembra davvero che la gelosia abbia piantato il seme nel suo cuore... 



4 commenti:

Megane-kun ha detto...

Avevo scritto tutto un papiro di commento, tra il serio ed il faceto, però è andato misteriosamente perso nei meandri dell'informatica e non c'ho sbatta di riscriverlo. Scusate. Mi limito a salutare e ringraziare!

lory-sama ha detto...

Che peccato! Grazie comunque di seguire il drama insieme a noi! :)

Megane-kun ha detto...

Vabbè, dai. Stasera, se ho tempo, mi ci metto d'impegno... Però poi se scrivo qualcosa di brutto? ;-)
Sono io che Vi ringrazio!

Megane-kun ha detto...

Come promesso, scrivo qualche riga di commento sull’episodio per il piacere di condividere impressioni e (poche) idee, ma soprattutto in segno di stima e di rispetto per il gruppo che ci ha portato questi sottotitoli, senza i quali seguire la narrazione attraverso un’accozzaglia di suoni (parole) incomprensibili sarebbe un’ardua impresa... (a tal pro, trovo particolare la scelta di non tradurre sorella/fratello, anche se ammetto che ne deriva un certo fascino; lo so, state per mandarmi a fan...tasticare su altri concetti; lo ammetto, sono il rompino del primo episodio: spero di non risultare TROPPO antipatico...).
La “nostra” Akuma-san, in possesso di una chiara personalità machiavelliana (o peggio machiavellica; ma cosa sto scrivendo? Boh…), sta cucinando a puntino il povero malcapitato Kosuke, che si rivela al mondo intero per quello che è in realtà, cioè un siscon marcio fino al midollo ;-).
Nella mia breve esperienza di doramista anonimo, è la prima volta che mi imbatto in un personaggio con siffatte aspirazioni, mentre nel mondo di manga ed anime tali soggetti sono molto frequenti (tanto per citare il più famoso, Kosaka Kyosuke; Kyosuke/Kosuke... Sarà un caso... Boh...). Questo, per quanto mi riguarda, è un particolare che distingue questa serie da altre, come per dire che qui si fa sul serio, si osa l’inosabile, si rivelano i tabù. Ma correggetemi pure, se sbaglio...
Il fascino e l’eleganza innata che sgorgano possenti (come la Forza scorre in un Cavaliere Jedi) dal corpo e dallo spirito di Akuma-san attraggono ogni essere umano di sesso maschile che le si pari davanti (o di fianco, oppure dietro...), anche se personalmente preferisco la redattrice Naomi Megane-chan...
Un po’ inquietante la sedia a dondolo (una citazione al famosissimo Psycho?) nella stanzetta privata inaccessibile agli umani (con immancabile bottiglia di vino francese invecchiata millemila anni, peraltro lo stesso vino che hanno bevuto a casa di Nomura-san dopo la frettolosa cena con Onii-chan ;-).
Cosa ci riserva il futuro? Chi vivrà, vedrà...