lunedì 7 novembre 2011

Promessi Vampiri - recensione



Si puntò un dito al petto e dichiarò scandendo bene le parole come se avesse di fronte un bambino: «Io sono un vampiro». Poi, con lo stesso dito, indicò me. «Tu sei un vampiro. Noi ci sposeremo all’alba della tua maggiore età. Così è stato deciso al momento della nostra nascita». Il mio povero cervello non arrivò nemmeno a processare la parola “sposeremo”, figuriamoci “deciso”. Si bloccò a “vampiro”.




Quando per la prima volta ho visto questo titolo sugli scaffali dei negozi ricordo mi dissi. “Vampiri? Di nuovo? E basta!”
L’effetto Twilight sembrava davvero non avere fine, per cui un po’ scocciata avevo passato oltre. Eppure il titolo mi capitava sempre sotto gli occhi e alla fine lessi la trama.
“Interessante” mi sfuggì dalle labbra ma ancora non convinta lasciai nuovamente perdere... ma interiormente sapevo che prima o poi ci sarei “caduta” pure io.
E infatti quel giorno è arrivato.
Quello che non mi aspettavo era di leggerlo a velocità supersonica in un solo giorno, riducendomi ad avere gli occhi rossi e il cervello fuso. Ebbene si.
Questo libro mi ha ridotto uno straccio.
La trama inizialmente sembra davvero semplice.
Jessica è una normale diciassettenne americana, vive con i genitori in una piccola fattoria, va al liceo, ha una cotta per un suo compagno di scuola, adora la matematica e chiacchiera con la sua migliore amica delle solite banalità da teenager.
Jessica è felice della sua vita e vuole molto bene ai suoi genitori anche se sa di non essere la loro figlia biologica. Il suo “antico” nome è Antanasia ed è stata adottata ancora in fasce da un paese dell’est europeo.
Un giorno però il suo passato torna a cercarla. E arriva nei panni di Lucius Vladescu, un ragazzo rumeno bellissimo e oscuro che non fa altro che parlare di principi, principesse, patti e di…vampiri!
Jessica è incredula. Lei…la ragazza che crede solo nella razionalità…sarebbe una principessa rumena…o meglio una principessa vampira rumena legata a quel ragazzo da un fidanzamento avvenuto alla sua nascita?
“Andiamo! Che idiozie”  
Peccato che i suoi genitori non sembrano essere affatto divertiti dalla situazione. E invece di mandare a quel paese quel ragazzo fuori di testa lo invitano a vivere in casa loro!!!!!
Il giovane Lucius inizia anche a frequentare il suo liceo e la differenza con i normali compagni di scuola si fa subito evidente.
Per Jessica però le attenzioni del giovane vampiro sono solo fonte di imbarazzo e per molto tempo il suo unico obiettivo rimane quello di starne alla larga quanto più possibile, di fargli capire che lei è solo Jessica e non la vampira Antanasia , che non ci pensa nemmeno a lasciare tutto e tutti per seguirlo in Romania e sposarlo.
Come avrete capito da questo piccolissimo pezzetto di trama la prima parte di questa storia è definibile come una romantica commedia scolastica dai toni leggeri.
Potrete anche pensare… “E’ come decine di altri libri” ma io sono rimasta affascinata dal personaggio di Lucius. Un ragazzo che deve comportarsi da uomo, nato e cresciuto in una terra crudele, con un parentado davvero discutibile che viene costretto ad andare in America alla ricerca della sua promessa sposa, una ragazza che non conosce ma che sa di dover assolutamente conquistare, in una terra che non capisce, in un luogo dove la gente gli sembra stupida e dove non riesce neanche a cibarsi in modo decente.
E’ davvero interessante vedere il suo comportamento nelle situazioni anche più quotidiane, di cui lui però ha concetti diversissimi, vederlo cercare di adeguarsi anche senza capire fino in fondo il significato di alcune cose.
Come penso immaginerete la storia è raccontata dal punto di vista di lei per cui i pensieri di Lucius rimangono spesso molto misteriosi. Eppure ogni tanto l’autrice ha inserito qui e là le lettere che il giovane e spaesato vampiro scrive al suo terribile zio in Romania per tenerlo aggiornato sui suoi progressi. E lì ogni riga è una vera chicca. Ho riso parecchio durante la lettura di quelle lettere in cui veramente si vede in modo lampante la differenza culturale portata a galla in buona parte del libro.
Peccato che però ad un certo punto il tono molto “light” della storia comincia a scemare e diventa più serio. Il tempo inizia a diventare  poco e Lucius deve convincere Jessica. Ma come fare? Visto che nel mentre la ragazza si è fidanzata con il compagno di scuola per il quale aveva una cotta?
Il giovane vampiro però stando in America, accanto a persone gentili e lontano dall’influenza terrificante dello zio inizia a vederci chiaro nel “piano” ordito dal suo clan e si ritrova a fare una scelta davvero difficile.
Jessica dal canto suo, comincia a rendersi conto dei cambiamenti che stanno avvenendo al suo corpo ma soprattutto a quelli del suo cuore…
Ma quando finalmente inizia ad accettare la realtà…nuovi e terribili avvenimenti si frappongono tra lei e Lucius.
E da quel momento la luce di spensieratezza e di romantica commedia cede il posto ad una storia molto più adulta e seria fatta di sangue, di paura, di violenza in cui Jessica dovrà entrare completamente impreparata.
Verso la fine del libro vi sembrerà di entrare in un mondo completamente diverso, a me personalmente è come sembrato che tutta la stanza si fosse fatta all’improvviso buia e che tutto quello “vissuto” poco prima fosse solo un sogno. Un sogno che aveva lasciato il posto alla cruda realtà.
La sensazione è parecchio forte ma non l’ho affatto trovata fuori luogo o sgradevole.
Ce la faranno Lucius e Antanasia a stare insieme? E riusciranno a sancire il “patto” di non belligeranza tra i loro due clan?
Beh….leggetevi il libro!

Titolo italiano: Promessi Vampiri
Titolo originale: Jessica's guide to dating on the dark side
Autore: Beth Fantaskey
Anno: 2010
Pagine: 501

Era da parecchio che non scrivevo una recensione su un libro, ma questo mi ha colpito davvero tanto e non ho potuto farne a meno. Ovviamente ora non vedo l'ora di leggere il seguito...."Promessi vampiri - The dark side"
Buona lettura a tutti!

10 commenti:

utente anonimo ha detto...

Anche io quando lo  vidi in libreria pensai lo stesso! Però non l'ho comprato... lo farò. Baci

Enva (saf fansub)

Nightqueen87 ha detto...

Io devo leggere il seguito! *-*
Ma hmmm..che ci fa una recensione librosa nel blog dramoso?  ahah bacioo!

utente anonimo ha detto...

Io l'ho letto e ho letto e l'ho adorato.
è da leggere assolutamente.
bella recensione, non me la sarei mai aspettata su qsto blog
ma devo dire che ci sta bene.
brave continuate così
Jo Mi Rae

giugno30 ha detto...

Sai che anch'io come te sono nella fase: VAMPIRI??? NO!!!!

Ma se tu lo consigli... consideralo già letto, mi sono appena procurata il libro e il seguito

Lo sai Lori vero che tu sei la mia mentore e guida come potevo non seguirti!!!

utente anonimo ha detto...

Sto libro mi ha colpita proprio per l'ironia! E l'ho promosso (AHAHAHA..... l'ho capita solo io mi sa eh?). Devo prendere il seguito appena ho dindini......... speriamo presto!

Nocturna

loradix ha detto...

Beh si...questo blog è principalmente "dramoso" ma non per questo non possiamo riempire la sezione Full House con tutto quello che ci interessa.
Bene Monica, tu si che sei una brava discepola! Vedrai che non te ne pentirai! Poi facci sapere!
Nocturna...pure io non vedo l'ora di prendere il seguito!!!!!!!!

Leggiamo ha detto...

troppo carino questo libro

giugno30 ha detto...

Letto, mangiato e divorato!!!

Lori come promesso appena finita di leggere la tua recensione mi sono catapultata sul libro e me lo sono letto alla velocità della luce... 4 ore in tutto.

Che dire scorre che è una meraviglia, e fa passare qualche ora in completo relax.

Ora sto leggendo il seguito a presto i commenti ^^

loradix ha detto...

Brava Monica! Sono contenta che ti sia piaciuto! Anche io ho letto il seguito ma nonostante anche questo sia molto carino secondo me non è all'altezza del primo! Jessica l'avrei presa a sberle per 3/4 di libro....

utente anonimo ha detto...

preso .....lo sto leggendo ed molto bello...grazie per il consiglio e già comprato anche il seguito....