mercoledì 5 novembre 2008

I Moreland

Torniamo a parlare di libri dopo molti post dedicati ai drama!
Questa volta tocca ad una serie di quattro libri scritti da Candace Camp, una nota scrittrice americana conosciuta anche come Lisa Gregory e Kristin James.
Texana di nascita si trasferisce in North Carolina dopo l’università, e sarà lì che inizierà la sua carriera di scrittrice romance…
Quello di cui vi vorrei parlare oggi è “la saga dei Moreland”, quattro libri scritti tra il 2003 e il 2005 in cui si raccontano le avventure romantiche e “paranormali” relative agli appartenenti di questa famosa famiglia ducale!
Il periodo è il nostro amatissimo ‘800 inglese…e precisamente partiamo dal 1874 in cui questa strana famiglia decisamente “moderna” viene descritta dalla società dell’epoca ancora molto snob, come “quei pazzi dei Moreland”…
Ma perché hanno l’appellativo di “pazzi”? E chi sono esattamente i Moreland?
Il potente duca di Broughton, è un uomo che ha votato la sua vita allo studio della cultura greca e romana, passa le sue giornate nella sua biblioteca, e come hobby non poteva avere che il collezionismo di reperti di quelle epoche così lontane ed affascinanti. Come se questa sua “stranezza” non fosse sufficiente ha pensato bene di sposarsi per amore! Un amore che ha scioccato tutta l’aristocrazia, visto che la nuova duchessa altri non è che una normale popolana! Anzi…una donna combattiva ed intelligente che lotta per l’emancipazione femminile e i diritti dei lavoratori!
Sacrilegio!
E da questa già “pazza” unione non potevano che nascere figli altrettanto inusuali!
I discendenti dei Moreland sono ben 7…
I primi a nascere sono una coppia di gemelli, Theodosius e Thisbe…il primo, erede del ducato, è un ragazzo ribelle e vivace che passa tutto il suo tempo in giro per il mondo ad esplorare luoghi selvaggi e a mandare a casa i souvenir più incredibili, Thisbe invece è una scienziata che passa tutto il suo tempo insieme al marito nel loro laboratorio tra esperimenti e ricerche.
Poi abbiamo Reed, l’unico “normale” tra i Moreland, paziente, con i piedi per terra, è l’unico ad occuparsi veramente delle finanze e della prosperità delle tenute della famiglia, quello a cui tutti si rivolgono quando hanno un problema.
Le ragazze invece sono Olivia e Kyria, la prima ha una professione alquanto particolare, infatti è una studiosa di fenomeni psichici e il suo obiettivo è quello di smascherare senza pietà tutti i ciarlatani che si spacciano per medium e sfruttano le debolezze delle persone per arricchirsi, mentre la seconda è un’amante delle feste e della vita mondana, soprannominata dal ton “la dea” vista la sua bellezza accecante e il suo rifiuto categorico di sposarsi.
Infine abbiamo una seconda coppia di gemelli, Con e Alex (ovvero Constantine e Alexander) due ragazzini turbolenti ma intelligenti e spiritosi che non fanno altro che cacciarsi nei guai. Sono grandi amanti degli animali e nella loro tenuta ne hanno moltissimi…ma oltre a cani, gatti e pappagalli…troviamo anche il loro pezzo forte…”un boa constrictor” regalato loro dal fratello maggiore. Motivo di orgoglio per i due giovani ma di terrore per tutti gli altri …
Nonostante tutte le diversità i Moreland sono molto uniti gli uni con gli altri, e la felicità dell’individuo è la cosa più importante per loro. Non esistono rango, denaro o fama che possa ostacolare i loro sentimenti.
E forse è proprio questo il motivo del loro appellativo…più che tutte le loro stranezze. Una famiglia che considera il cuore e non il denaro la cosa più importante sembra davvero fuori posto tra la gelida ipocrisia dell’aristocrazia dell’epoca…

oliviacastelfoscocv-camp_2Il primo libro di questa serie carinissima Olivia di Castelfosco (Mesmerized) è ambientato nel 1874 e parla di Olivia, alle prese con un nuovo caso. Una sera durante una seduta spiritica, la giovane incontra Lord Stephen St. Leger, rientrato da poco dall’America, il quale ha un grosso problema.
La madre, la sorella e la cognata sembrano essere state “abbindolate” da una sedicente medium “Madame Valenskaya” che afferma di poter parlare con “Roddy” il fratello maggiore di Stephen ormai deceduto.
Per smascherare la truffatrice Stephen invita Olivia nella sua residenza, Castelfosco, dove hanno intenzione di scoprire tutti i trucchi della donna e di consegnarla alle autorità. Ma nell’antica magione di famiglia si nascondono tesori misteriosi, anime di antichi avi che ancora vagano per quelle stanze e leggende dal finale sorprendente che piano piano i due ragazzi conosceranno in un modo alquanto particolare.
L’attrazione dei due è immediata ma i sogni che inquietano le loro notti, le sagome oscure che vagano per i giardini unite a donne medievali che attraversano i muri, renderanno la risoluzione del mistero intrigante e dai risvolti assolutamente romantici.

ladamadeldiamantenerocv-campNel secondo libro, “La dama del diamante nero” (Beyond Compare) vediamo come tutto è quasi pronto per il matrimonio di Olivia e Stephen, organizzato ovviamente dalla super efficiente Kyria, pronta a ricevere i moltissimi ospiti e a tener a bada i due gemelli combina guai rimasti di nuovo senza precettore.
E proprio mentre è nei guai con un pappagallo pestifero e vagabondo che non vuole saperne di tornare in gabbia, la giovane “dea” del ton incontra Rafe McIntyre, il migliore amico di Stephen.
Americano, ricco come Creso, ma dal passato travagliato e doloroso, Rafe non è certo uno dei soliti damerini di città (nonostante la sua bellezza sfolgorante), ma assomiglia più ad uno dei famosi “cow boy” dell’ovest, energico, un po’ rude e…armato.
L’attrazione che si scatena tra di loro è incontenibile ma all’inizio brucia sotto la cenere per via di uno strano episodio.
Durante il ricevimento per il matrimonio, un uomo, uno straniero, viene assassinato proprio davanti alla porta della magione dei Moreland. Il poveretto prima di morire ha lasciato detto solo “Kyr..” mentre indicava un sacchetto nel quale i Moreland trovano un reliquiario bellissimo di epoca bizantina con un diamante nero dalle dimensioni incredibili incastonato sopra.
Molti interrogativi si pongono ora…chi l’ha mandato? E’ per Kyria? E perché? Cosa contiene? E perché si è arrivati ad uccidere per entrarne in possesso?
Ovviamente Rafe non può abbandonare la giovane ragazza da sola in questa ricerca pericolosa e mentre indagano tra esperti archeologi, sette segrete, principi russi e antiquari fasulli i loro sentimenti crescono fino a diventare ingovernabili.
Ma può una duchessina inglese legarsi ad un “signor nessuno” americano che non ha una passato e una famiglia?
L’ultima parte di questo libro, decisamente più movimentata e avventurosa vi svelerà come non bisogna sottovalutare i poteri arcaici degli dei e quelli di un grande amore…

wintersetQualche mese dopo questi avvenimenti, ci ritroviamo di nuovo a Broughton Park, dove un angosciato Reed non sa più che fare.
Perché ha sognato di nuovo Anna Holcomb? E perché questa volta il sogno era così terrificante?
Questo è l’inizio del terzo libro di questa saga intitolato “I misteri di Winterset” (Winterset) in cui vediamo il pacifico Reed Moreland tornare nella sua tenuta di campagna insieme ad alcuni dei suoi fratelli. La ragione addotta è quella di restaurare la casa per poi venderla ma la verità è un’altra.
Accanto a Winterset infatti vive ancora la donna di cui è innamorato da tempo, la quale però aveva rifiutato la sua proposta di matrimonio alcuni anni prima. Reed aveva deciso di metterci una pietra sopra ma i sogni angosciosi che continua a fare non gli danno tregua e preoccupato parte per controllare la situazione.
Anna Holcomb sembra in buona salute ed è ancora più bella di prima. Sembra non essere in pericolo ma…ben presto la pace di quel villaggio viene stravolta da due efferati omicidi, identici a quelli compiuti 50 anni prima dalla famosa “Bestia”.
Il pericolo sembra avvicinarsi piano piano e Reed e Anna, incredula davanti alle strane visioni di cui è vittima, non possono far altro che unire le forze per indagare su quel poco che riescono a trovare…cameriere scomparse, ritagli di giornali, diari con pagine mancanti, fantasmi che accendono lanterne e segreti inconfessati…che sconvolgeranno la vita di molte persone e chiariranno misteri di cui nessuno osava immaginare la portata…
segreto degli incaDopo il matrimonio di questa coppia perfetta, l’attenzione della Camp si sposta finalmente sul primogenito dei Moreland, Theo, marchese di Raine.
La sua storia è descritta nel quarto libro “Il segreto degli Inca” (An unexpected pleasure) ambientata nel 1879.
Quando la sorella di Megan Mulcahey, intraprendente giornalista di New York, sogna Dennis, il loro fratello maggiore morto da un decennio nella foresta amazzonica, il cui spirito sembra essere in agonia per qualcosa di veramente importante che gli è stato sottratto, tutta la famiglia decide che è arrivato il momento di vendicarsi dell’assassino che per tutti quegli anni non ha pagato per il crimine commesso e riprendere l’oggetto così importante per Dennis.
Quindi Megan, la sorella Deirdre, e il padre, partono per Londra dove vive questo malefico assassino…Theo Moreland.
Dopo aver parlato con uno dei sopravvissuti alla spedizione amazzonica, Megan decide di indagare da vicino e così si presenta alla porta della residenza ducale spacciandosi per un’insegnante. La convivenza forzata tra i due metterà a dura prova l’odio decennale della giovane che non riesce a capacitarsi del fatto che proprio quell’uomo bellissimo e all’apparenza meraviglioso sia l’assassino del fratello.
Allo stesso modo Theo capisce subito che quella ragazza non è una vera insegnante e rimane sconvolto nel riconoscere in lei, la donna che dieci anni prima, in sogno, l’aveva salvato da morte certa.
I misteri dietro quella sciagurata spedizione sono tanti e quando finalmente Megan e Theo si chiariscono, altri interrogativi si fanno avanti. Chi sta mentendo? E perché? Che cosa sta cercando Dennis? Cosa si nasconde della cantina del Museo Cavendish? Quale segreto secolare stanno cercando di proteggere?
L’amore che sboccia tra il futuro duca e la bella giornalista è di quelli che sembrano scritti nelle stelle, ma la società inglese accetterà un'altra borghese americana tra le fila dei suoi potenti Lord?
Per ora Candace Camp si è fermata qui, anche se personalmente mi piacerebbe moltissimo leggere anche le storie di Con e Alex da adulti! I due gemelli sono un concentrato di vivacità ed intelligenza, unito ad un coraggio decisamente fuori dal comune per dei ragazzini, quindi m’immagino già che uomini meravigliosi diventeranno in futuro…dei veri “eroi da romanzo!”
La serie nella sua completezza è molto carina e anche se i libri si posso leggere tranquillamente da soli, i piccoli riferimenti alle avventure precedenti danno quel tocco in più alla storia che si sta leggendo e chi ovviamente va in ordine ne trarrà molto più divertimento.
La parte paranormale non è così ampia, quindi anche alle lettrici a cui fantasmi, visioni, sogni premonitori e quant’altro non va molto a genio potrà trovare un buon compromesso.
Se dovessi scegliere il mio preferito direi…il terzo, in cui la storia d’amore è molto più sofferta e l’aggiunta della parte investigativa ha reso il tutto più vivace, mentre quello che ho gradito meno è stato sicuramente il secondo, in cui la passione dei due protagonisti mi è sembrata troppo improvvisa.
Ma ammetto che i quattro libri sono tutti molto particolari e ben scritti, ognuno diverso dall’altro sia come ambientazione sia come sviluppo della trama, quindi…se riuscite a recuperarli non fateveli scappare. Una lettura la meritano di sicuro!
Presentazione di Lori-sama

Icons Credit>qui< e >qui<

Nessun commento: