mercoledì 29 ottobre 2008

Daddy Long Legs [키다리 아저씨]

Scheda


Titolo: Daddy Long Legs
Paese: Corea
Genere: Romantico
Regista: Kong Jeong-sik
Durata: 98


Cast


- Ha Ji-Won è Cha Young-Mi
- Yeon Jeong-Hoon è Kim Hoon-Hoo



Premessa


Tutto ha inizio una domenica sera. Erano circa le 21 e me ne stavo comodamente seduta davanti al pc a farmi i fatti miei, con lo stomaco pieno e nessun pensiero per la testa quando, all'improvviso, compare lei, Loredana. Certo tutto ciò rientra nella normalità, ma dovevo intuire che c'era qualcosa che non andava.
Del tutto innocentemente infatti, Lory mi rende partecipe della sua intenzione di vedere il film coreano Papà Gambalunga, titolo interessante e di cui avevo visto il cartone animato negli anni ormai lontani della mia gioventù.
Ma Lory, non paga di aver attirato il mio blando interesse, improvvisamente lancia la bomba, ben sapendo che in questo modo avrebbe dato una scossa alla mia placida esistenza, sconvolto il mio mondo e annientato la mia capacità di raziocinio. Non avevo più scampo, sarei finita sicuramente nella sua rete e lei lo sapeva.


pericolo bomba-->Nel film recita Binnuccio.<--bomba pericolo



A questo punto non mi restava che una cosa da fare: GUARDARLO!
Se il film era interessante già da prima, la presenza di Binnuccio lo ha reso imperdibile! Emozionatissima, stavo già controllando la mia scorta di fazzoletti per asciugare la bava quando, del tutto inaspettatamente ecco che arriva la doccia fredda, il fulmine a ciel sereno che decreta il mio destino, ovvero essere piantata in asso.Perchè Lory, saputa la piega che avrebbe preso la storia, gambe in spalla, se l'è filata abbandonandomi miseramente.
Però sono una ragazza forte (pure un pochetto sadica) e, sebbene sola e disperata, mi sono fatta forza, ho preso un paio di pacchetti di fazzoletti e ho iniziato la visione.


Trama e recensione di Giada


Young-Mi è cresciuta in un ambiente pieno d'amore, con due genitori che le hanno insegnato, attraverso il loro esempio, cosa sia la felicità. La sua vita però è destinata a subire un brutto colpo quando, ancora molto giovane, la sua famiglia muore. Rimasta sola, non dimentica i loro insegnamenti e affronta la vita con gioia, guardando sempre avanti, senza mai voltarsi indietro.
Ben presto però qualcuno si interessa a lei e cerca di aiutarla, rimanendo nell'anonimato. Non sapendo chi dover ringraziare, Young-Mi decide di dare al suo benefattore il nome di Papà Gambalunga.
Terminati gli studi, Young-Mi viene assunta in una stazione radio e si trasferisce in una casa vicino al luogo di lavoro. Ed è in questa casa che, rileggendo delle mail, scopre la storia di un amore inconfessato che dura da ben dieci anni. Come se ciò non bastasse la donna che ha scritto le mail è affetta da una grave malattia che cancella lentamente, ma inesorabilmente, i suoi ricordi. Commossa, Youg-Mi cerca di scoprire chi sia l'uomo di cui parlano le mail.
Allo stesso tempo, anche lei conosce un ragazzo, il bibliotecario Kim Joon-hoo, per cui comincia a provare dei sentimenti.

Young-Mi è una ragazza solare, romantica e sognatrice, che aspetta la prima neve che le porti il vero amore. La tragedia che l'ha colpita non è riuscita a cancellare il suo sorriso e la sua ricerca della felicità, ma l'ha resa ancora più forte e determinata.
Per Young-Mi è importante scoprire chi le è stato vicino per tanti anni, chi è il suo Papà Gambalunga, e non si rende conto che forse basterebbe guardarsi un pò intorno per avvertire la sua presenza, incontrare il suo sguardo che la segue con amore, vedere il suo dolce sorriso.
Alla fine la neve giungerà e una stella brillerà nel cielo, perchè anche per lei l'amore, quello vero, è arrivato.


Joon-hoo lavora in una biblioteca e, proprio come ci si aspetterebbe da un bibliotecario, è un tipo tranquillo e taciturno. L'incontro con Young-Mi non è dei migliori, per cui decide di regalarle un primo appuntamento che lei non potrà dimenticare. E' a questo punto che ci si accorge di lui, un animo romantico che sogna l'incontro perfetto e che ama in silenzio. Ma nei suoi occhi c'è sempre un velo di tristezza che si trasforma in gioia solo quando il suo sguardo si posa su Young-Mi.


L'amore che nasce tra i due protagonisti è dolce e delicato, leggero come un fiocco di neve. Lo scambio di sguardi imbarazzati, i giochi col cellulare, le risate... guardarli fa sorridere con tenerezza.
Al contrario fa soffrire l'altra storia d'amore, dove una donna combatte contro il suo stesso corpo che le vuole portare via le memorie di un amore tenuto segreto per tanto tempo. Tante mail scritte per non dimenticare, un quadro per ricordare, e delle note appese ad un muro, per non scordare nemmeno il più piccolo particolare del suo grande amore.
Queste due storie così diverse, in realtà sono incatenate tra loro, così strettamente che ad un certo punto è impossibile scinderle, la gioia di una si mischia con il dolore dell'altra. E il fiocco di neve si scioglie... rimane una stella nel cielo.


 




Video (attenzione, contiene spoiler)



Video fatto da me, spero vi piaccia

9 commenti:

donnasara ha detto...

Bellissima rece (anche se non c'erano dubbi!)!
Le fotine poi, che vogliamo dirgli??!! sono stupende, soprattutto la prima!
Brava Giada!

donnasara ha detto...

Bellissima rece (anche se non c'erano dubbi!)!
Le fotine poi, che vogliamo dirgli??!! sono stupende, soprattutto la prima!
Brava Giada!

giadapxd ha detto...

Grazie Saretta. Sono contenta che ti sia piaciuta.

giadapxd ha detto...

Grazie Saretta. Sono contenta che ti sia piaciuta.

giugno30 ha detto...

Io nn vedo foto di Binnuccio, come mai?

giadapxd ha detto...

Binnuccio sfortunatamente in questo film ha un piccolo ruolo, ma fa sempre la sua porca figura.
Non ho messo sue fotine per non distrarre la vostra attenzione dal protagonista del film, vedete quanto sono buona?

giadapxd ha detto...

Binnuccio sfortunatamente in questo film ha un piccolo ruolo, ma fa sempre la sua porca figura.
Non ho messo sue fotine per non distrarre la vostra attenzione dal protagonista del film, vedete quanto sono buona?

giugno30 ha detto...

Finta che sei nessuno ti crede!
Comunque non hai imparato niente dalla Lori , per vedere questo film avevamo giusto bisogno di un incentivo... e Binnuccio lo è

giugno30 ha detto...

Finta che sei nessuno ti crede!
Comunque non hai imparato niente dalla Lori , per vedere questo film avevamo giusto bisogno di un incentivo... e Binnuccio lo è