lunedì 4 agosto 2008

All in [올인]

botonautores Scheda


- Titolo: All in
- Genere: Drammatico/Romance
- Paese: Sud Corea

- Episodi: 24
- Sottotitoli: AsianWorld

botonautores

Cast
- Lee Byeong-Heon è Kim In-Ha
-
Song Hye Gyo è Soo-yon (Angela)
- Ji SungChoi è Jung-won
- Park Sol Mi è Suh Jin-hee
- Hu Joon Ho è Yoo Jong-goo

botonautores


TramaKim Hi-na è un giocatore d'azzardo, bravo, anche perchè nella vita non gli è stato insegnato altro. Un giorno in treno conosce Min Soo-yeon una giovane ragazza di cui s'innamorerà ma che il destino non vorrà insieme, almeno per ora. Hi-na per 7 anni finirà ingiustamente in prigione e una volta uscito e tornato alla sua solita vita, incontrerà Soo-yeon in un casinò... Di nuovo staranno insieme anche se le carte verranno nuovamente mischiate e i loro destini manipolati in modi del tutto imprevedibili.
Ma Hi-na giocherà il tutto per tutto per la persona che ama..




Recensione di Silvia e Giada
OH MY GOD!
Ecco cos’ho esclamato alla fine dell’ultima puntata, con gli occhioni gonfi e le palpitazioni a mille. 028_4
E sapete perché? Perché All in è un drama completo, di quelli che restano nella memoria e difficilmente ci abbandonano. 103_4 028_4
Ha una serie di elementi che si incastrano alla perfezione tra di loro, dalla colonna sonora, straziante e tenera, ai personaggi che maturano negli anni sentimenti sempre più forti e contrastanti, alla sceneggiatura, coinvolgente e ben articolata.
La dose di ironia tipica della stragrande maggioranza delle produzioni coreane è quasi del tutto assente, lasciata marginalmente a qualche personaggio secondario (smileys88 qualche idiota non poteva mancare, ma vi meraviglierete di quanto poco idiota sia rispetto alla media), in modo da non intaccare il pathos che traspira dalla storia.
All in è uno di quei drama che sin dall’inizio riesce a prenderti completamente, lasciandoti alla fine di ogni episodio col fiato sospeso e con il bisogno di scoprire cosa accadrà in quello successivo. Già dall’adolescenza la vita dei protagonisti non è facile, ma l’incontro tra i due giovani regala un po’ di speranza in una realtà violenta.
Dolci melodie, in particolare quella del carillon che comparirà spesso nel corso del drama, faranno da sottofondo ai momenti più importanti della storia emozionando sino alle lacrime.
Non c’è dubbio che abbia amato questo drama, non solo per la storia coinvolgente e diciamolo, ricca di sfortune, ma anche per il suo protagonista,
103_4 un personaggio tormentato ma che riesce, nonostante tutto, a conservare la sua bontà d’animo.
Lee Byeong-Heon interpreta un meraviglioso Kim In-Ha, un ragazzo vissuto sempre ai margini, tra bische clandestine e locali notturni, cresciuto dallo zio paterno che gli ha insegnato i trucchi del poker e di qualsiasi altro gioco di carte.
In-Ha avrà una vita difficile, segnata da una serie di sventure, ma sempre legata all’amore della sua vita, quello forte e incrollabile per So-yean; un sentimento che lo porterà a lottare, a cadere e a rialzarsi e a giocare il tutto e per tutto per poter dare un vero futuro alla donna che ama.
Conoscerà la prigione, vedrà la morte in faccia, si scontrerà con ogni sorta di malavitoso e sembrerà impossibile poter avere una vita semplice e onesta, l’unica che vuole offrire a So-Yean (028_4 che uomoooo!!!) ma... (smileys69 e per fortuna ci sarà un ma).
Gli eventi porteranno In-Ha lontano dal suo paese, dalla famiglia, dall’amore. Nel corso della sua vita intraprenderà ogni tipo di attività e quando sembrarà che tutto si stia mettendo per il meglio, accadrà sempre qualcosa che darà una nuova svolta alla sua vita e lo porterà lontano da So-Yean. (ricordatevi che è un k-drama quindi: k-drama= sfighe a ripetizione 028_4).
In circa quindici anni di storia, in cui la conquista della felicità sarà alla base delle loro azioni, In-Ha farà innamorare ogni spettatrice, perché il suo anti-eroe è di quelli che restano nel cuore. 103_4 103_4 103_4
E anche perché come si può resistere a tutto il suo fascino???
Song Hye GyoMin, che molti avranno apprezzato per la sua simpatia in Full House, è irriconoscibile, avvolta nel suo alone di dolore, forte e decisa, ma continuamente lacerata dai sentimenti che prova per In-Ha (io la capisco… come si fa a non amarlo?).
Una donna che conosce il dolore della perdita, la solitudine, ma mostra sempre una grande dignità. Certo a confronto di Lee Byeong-Heon è un po’ più in penombra, ma cioè… smileys147


Non vorrei sembrare superficiale ma lui mi sembra già un validissimo motivo per guardare il drama. smileys147 smileys147 smileys147
Un ottimo motivo direi! smileys147 smileys147
(Ok, forse siamo supeficiali, ma chi se ne frega!!! smileys69)

- A chi piacerà: A tutti! All In è un drama completo fatto di intrighi, azione, amori tragici e passionali, amicizie e tradimenti.

- A chi non piacerà: smileys113 Ma come? smileys73 C’è qualcuno a cui può non piacere? Beh, c’è tanta gente strana al mondo che forse esisterà qualcuno che non amerà All in, ma chi?
Penso… ( smileys89 che fatica) mumble, mumble, mumble…
Ah ecco! Forse chi cerca drama allegri e spensierati ed evita come la peste ogni sorta di dramma non lo troverà probabilmente consono alle sue corde (ma sarà costretto ad ammettere – eventualmente sotto tortura  - che nel suo genere All In è un capolavoro!)

Che altro dire? Guardatelo e non ve ne pentirete. Io stessa ci ho messo un po’ prima di decidermi a vederlo, ma poi una volta iniziato ne sono stata completamente travolta. Un drama indimenticabile.

Chiudiamo in bellezza...

... volevo metterla più piccolina la foto, ma Giada si è opposta
...e guai a contraddirla quando si parla di Lee Byeong-Heon

Nessun commento: